marchio-qualita-e-benessere

Marchio Qualità e Benessere ®

Cosa è?

È uno strumento di valutazione reciproca e partecipata della qualità e del benessere degli anziani nelle strutture residenziali basato su un approccio innovativo basato sui risultati che pone al centro:
– Il punto di vista dell’utente (customer orientation)
– La comunità (peer-review)
– Il confronto (benchmarking)

Chi può aderire?

Possono aderire al marchio Q&B® tutte le strutture residenziali per anziani.
L’adesione comporta la condivisione dei valori e degli impegni riportati nella carta dei valori e qui illustrati.

queot
"Pone al centro dell’attenzione l’anziano residente in struttura.
Aiuta a dare un senso dell’agire grazie al sistema valoriale condiviso"
queot
fattori

I Fattori

I nostri valori: i fattori del sistema di valutazione

RISPETTO È

possibilità di vedere riconosciuti dall’organizzazione il rispetto dei tempi e ritmi di vita personale, degli spazi privati, della privacy e della riservatezza dei dati, della dignità della persona e dei suoi valori

AUTOREALIZZAZIONE È

possibilità di attuare concretamente le proprie aspirazioni, desideri, passioni, stili di vita e sentirsi appagati e soddisfatti di ciò, superando ove possibile gli ostacoli derivanti dalla non autosufficienza

OPEROSITÀ È

possibilità di vedere espresse, promosse e valorizzate le capacità, le attitudini, le abilità, le competenze del residente nell’agire quotidiano e nella gestione del tempo libero, superando ove possibile gli ostacoli derivanti dalla non autosufficienza

AFFETTIVITÀ È

possibilità di mantenere e sviluppare relazioni affettive ed emotive autentiche anche all’interno della residenza sia con persone, che con oggetti personali ed animali significativi

INTERIORITÀ È

possibilità di fruire di occasioni, spazi e servizi adeguati per il raccoglimento spirituale (nel rispetto del pluralismo religioso), per riflettere sul sé ed il senso della vita anche affrontando l’esperienza della morte

COMFORT È

possibilità di fruire di un ambiente fisico nel quale la persona vive ed opera in grado di coniugare le proprie esigenze personali e vita comunitaria con particolare attenzione alla dimensione familiare

UMANIZZAZIONE È

possibilità di essere accolti nella propria globalità con una presa in carico attenta all’ascolto, alla personalizzazione degli interventi ed alla dimensione umana e relazionale dell’assistenza

SOCIALITÀ É

possibilità di trovarsi inseriti in un contesto sociale e comunitario aperto verso l’esterno e permeabile dall’esterno, nel quale mantenere la comunicazione e lo scambio con la comunità di riferimento

SALUTE È

possibilità di fruire di azioni di prevenzione, cura e riabilitazione erogate da personale professionalmente preparato, personalizzate ed integrate nel contesto di vita quotidiano, evitando forme di accanimento e sanitarizzazione eccessiva o non gradita

LIBERTÀ È

possibilità di agire e muoversi liberamente entro limiti di rischio ragionevoli e correlati alla proprie capacità, esercitando la libertà di scelta nel rispetto delle regole della civile convivenza e partecipando alle decisioni dell’organizzazione riguardanti la vita quotidiana dei residenti

GUSTO È

possibilità di fruire di un servizio ristorazione con un’alimentazione sana, completa, varia e gustosa, adeguata alla libertà di scelta e alle condizioni di salute senza eccessive restrizioni, collegata alle tradizioni alimentari del luogo ed attenta alla valorizzazione della funzione sociale e cognitiva del momento dei pasti

VIVIBILITÀ È

possibilità di vivere in un luogo caldo, accogliente, confortevole, pulito, con un’atmosfera stimolante e rispettosa delle esigenze dei residenti e del contesto della vita comunitaria.

i-numeri-raccontano-che

I numeri del marchio Qualità e benessere

Il livello di qualità delle prestazioni erogate è misurato attraverso 104 indicatori strutturati su 12 fattori corrispondenti ad altrettante dimensioni significative per la qualità della vita ed il benessere degli anziani non autosufficienti. Il sistema di valutazione prevede quattro tipologie di analisi: verifica documentale, osservazione diretta, interviste con utenti e focus group tra operatori.

100

Strutture aderenti al Marchio Qualità e Benessere negli anni

10

Anni di storia

1

Convegno annuale

4

Seminari regionali

20

Strutture aderenti dal 2012

4000

Anziani coinvolti ogni anno nelle attività del Marchio

3

Learning tour annuali

50

Audit ogni anno

buoneprassi

Buone prassi

Il Marchio Q&B si propone di dare valore e visibilità alle migliori prassi ed alle sperimentazioni innovative. Sulla base della esperienza nazionali ed europee, si adotta la seguente definizione di Buona Pratica:

“ogni iniziativa di successo volta a migliorare contestualmente l’efficienza (economicità) e l’efficacia (come modalità per soddisfare, in maniera adeguata, i bisogni e le aspettative dei cittadini) della gestione ed erogazione dei servizi”.

Una Buona Pratica è inoltre caratterizzata da cinque requisiti:

  1. misurabilità (possibilità di quantificare l’impatto dell’iniziativa);
  2. innovatività (capacità di produrre soluzioni nuove e creative per il iglioramento della qualità dei servizi e per la tutela dei residenti);
  3. sostenibilità (attitudine a fondarsi sulle risorse esistenti o capacità di generare essa stessa nuove risorse);
  4. riproducibilità (possibilità di trasferimento e applicazione in luoghi e situazioni diversi da quelli in cui è stata realizzata)
  5. valore aggiunto (impatto positivo e tangibile sui diritti dei residenti e sulla promozione della qualità della vita).
our-philosophy-is
"Qualità civile, qualità della vita: aspetti, questi, da considerare essenziali  per valutare la condizione di una società, il benessere e il progresso umano. Contano sempre di più fattori non solo di ordine materiale ma di ordine morale,  che danno senso alla vita delle persone e della collettività  e ne costituiscono il tessuto connettivo"
Giorgio Napolitano – Messaggio di fine anno, 31 dicembre 2009
partner

Partner

social-network-two

Rimani in contatto